Come fare selfie perfetti? E se vi dicessimo che era possibile anche prima dello smartphone! Vi raccontiamo la nostra ultima collaborazione con la storica Dedem Italia e l’esclusivo evento a cui abbiamo preso parte.

 

Come fare selfie perfetti? Da esperti dell’arte fotografica, avremo potuto darvi ottimo consigli su come realizzare selfie davvero belli (…e vi promettiamo che lo faremo presto!), ma per questa volta abbiamo pensato di svelarvi un piccolo segreto.

Fare selfie era possibile…anche prima degli smarthphone!

Se non ci credete, allora non conoscete – e questo è impossibile per davvero!- la leggendaria macchina per selfie ideata oltre sessanta anni fa dall’azienda Italiana DEDEM!

Stiamo parlando delle storiche macchine per le foto tessere, pezzi  di storia del nostro Paese che dagli anni ’60 fotografano le facce degli italiani e sono ormai parte integrante della nostra geografia urbana.

come fare selfie perfetti

 

Come fare selfie perfetti…con la leggendaria macchina per selfie!

Ed è stata proprio la DEDEM Italia, qualche mese fa a coinvolgere la scuola del nostro Centro in un esperimento fuori dal comune e unico nel suo genere!

Per circa 2 mesi una macchina per foto tessera è stata l’ospite d’onore del Centro Romano di Fotografia e Cinema.

Posizionata nei corridoi della nostra Scuola e disponibile per ogni genere di esperimento fotografico, la nuova arrivata è stata protagonista di progetti creativi e tantissimi momenti (e facce!) da immortalare!

E credeteci, se vi diciamo che è stato davvero interessante osservare come i nostri studenti, figli primogeniti della nuova era digitale del mai-senza-smartphone hanno, certo con la giusta dose di iniziale timidezza, accolto questa macchina d’altri tempi.

come fare selfie perfetti

La stessa che già un secolo prima del selfie di massa era riuscita a risvegliare l’istinto alla sperimentazione, lo stimolo all’evasione e la voglia di autoritrarsi.

«…gli studenti hanno creato immagini, selfie, realizzato vere e proprie opere d’arte, documentato il tutto con un video. Per due mesi il gioco è stato inarrestabile, dagli studenti ai professori, ai visitatori: nessuno ha potuto resistere al fascino del “selfie prima del selfie»

Il frutto della nostra collaborazione sono stati i progetti realizzati dagli allievi che hanno scelto di sedersi nella macchina e un video che li riassume e racconta tutti con lo stile del Centro Romano di Fotografia e Cinema, presentato in occasione dell’evento con DEDEM Italia all’Ara Pacis.

DEDEM Italia: la nuova APP Impress ME

Come fare selfie perfetti? Ora potrete stamparli in tempo reale!

In occasione dell’iniziativa a cui il nostro Centro ha preso parte, la Dedem Italia ha lanciato anche ImpressMe. Una rivoluzionaria app che da oggi in poi renderà possibile stampare con un semplice click tutti i selfie e le foto salvate su tablet e telefonini in qualsiasi cabina per fototessera: un modo davvero smart e veloce per trattenere i nostri ricordi, materializzandoli ovunque ci troviamo.

come fare selfie perfetti

Scopri qui le altre collaborazioni del nostro Centro

Un app che realizza un incontro perfetto tra passato e presente: ImpressMe strizza l’occhio all’universo digitale ma offre un tributo importante alla carta, rappresentando un modo innovativo per tornare a rendere fisico l’immateriale delle centinaia di foto che scattiamo con gli smartphone.

…e infine un evento dedicato alla fotografia

La nostra collaborazione e l’intero esperimento si sono conclusi lo scorso 17 Maggio nella cornice preziosa del Museo dell’Ara Pacis di Roma.

Una giornata di studi  dal titolo “La fototessera. L’automatismo fotografico prima del selfie” che è stata un omaggio corale alla storia della cabina per fototessera, ma anche un’occasione per ascoltare grandi studiosi delle arti visive, come l’artista Franco Vaccari e il nostro docente Augusto Pieroni.

come fare selfie perfetti
Carla Magrelli direttrice della Scuola del CRFC sul palco dell’evento DEDEM

Insomma quello con la DEDEM Italia e con la loro macchina speciale è stato un incontro davvero unico e pieno di sorprese. Non ci resta che dire un’unica cosa:

“Macchina DEDEM ci mancherai davvero!” ❤