Un nuovo grande nome della fotografia ospite nella Scuola del Centro Romano di Fotografia e Cinema: Stephanie Gengotti e il racconto della sua carriera fotografica.

Stephanie Gengotti a CRFC. Si è tenuto lo scorso 27 Febbraio, l’ultimo evento incontro promosso dal Centro Romano di Fotografia e Cinema.

Questa volta la protagonista è stata Stephanie Gengotti, nostra ex allieva e fotografa dal grandissimo talento.

Formatasi nella nostra Scuola, siamo stati davvero molto orgogliosi di ospitarla nuovamente e di poter ascoltare direttamente da lei le su esperienze lavorative.

Abbiamo potuto scoprire i suoi importanti traguardi e le collaborazioni, in un viaggio scandito dai sui progetti fotografici più famosi.

Stephanie Gengotti

CHI È STEPHANIE GENGOTTI?

Nata a Roma nel ’72 da madre francese e padre italiano, dopo la laurea come interprete, Stephanie ha conseguito il diploma di fotogiornalismo proprio presso la nostra Scuola, dove ha anche seguito un master in fotografia di Moda e Ritratto.

Il suo lavoro fotografico si divide tra collaborazioni con testate italiane ed estere, tra cui l’Espresso, Stern, The New York Times, Yo Dona, El Mundo e progetti personali a lungo termine.

Molti dei suoi lavori sono stati esposti in gallerie e festival italiani ed internazionali e nel  2010, con il progetto ‘Along The River’, ha vinto il premio FNAC.

Grazie alla sapiente mediazione del nostro Augusto Pieroni, Stephanie ci ha raccontato il suo personale percorso nel mondo della fotografia e della arti visive.

Stephanie gengotti

Scopri gli altri eventi speciali a CRFC: la lectio magistralis con Roberto Koch, fondatore dell’agenzia CONTRASTO.

Dagli inizi, fino ai traguardi più importanti, ci ha parlato del suo rapporto con la fotografia, come mezzo terapeutico, di condivisione e di apertura totale.

Un modo a volte per portare alla luce gli aspetti irrisolti della coscienza del soggetto fotografato, ma anche dell’artista.

E così, attraverso i due generi fotografici in cui maggiormente si rispecchia -ritratto e storytelling- Stephanie riesce a vivere una sorta di fusione con le persone che fotografa, instaurando con loro un rapporto empatico e diretto, fino a condividere le loro storie, la loro quotidianità.

Quello con Stephanie è stato un incontro ricco di spunti di riflessione, un pomeriggio all’insegna dell’arte fotografica e della comunicazione visiva.

Grazie Stephanie! Siamo orgogliosi dei tuoi passi e dei tuoi grandi successi, di cui -magari solo un pochino- possiamo sentirci partecipi anche noi, che ti abbiamo introdotta per la prima volta in questo mondo straordinario e unico, il mondo della fotografia.

 

Tags: